Facciamo finta che…

  Il 25 Aprile scorso il presidente Napolitano ha fatto, come tutti gli anni, l’elogio della resistenza e, come tutti gli anni ha fatto finta che le cose siano andate diversamente da come invece andarono effettivamente. Napolitano ha fatto finta che nella resistenza non fosse larghissimamente egemone il Partito Comunista Italiano ( al quale Napolitano apparteneva dopo essere stato “folgorato … Continua a leggere

25 Aprile

L’Italia è ancora oggi uno stato che riconosce solo la resistenza compiuta dai vincitori, disconoscendo o facendo finta di non ricordare i morti della R.S.I., anch’essi resistenti ma di un esercito perdente che non ha avuto, ne onori, né riconoscimenti da quegli stessi italiani che hanno  predicato libertà e democrazia e che oggi sono ancora più torbidi con le loro … Continua a leggere

I fascisti non rubavano.

 Quando Benito Mussolini fu appeso per i piedi a piazzale Loreto, dalle sue tasche non cadde un centesimo.. Fuori di metafora, è dimostrato che i fascisti, dal più umile gregario al più alto gerarca, non hanno approfittato della loro posizione di potere per rubare, per arricchirsi per frodare lo Stato ed i cittadini come invece sta succedendo adesso dove partiti … Continua a leggere

Il denaro pubblico di Idv? Al padrone di casa: Tonino

   Di Pietro affitta al partito le sedi nazionali di Milano e Bergamo. Fa la battaglia contro i rimborsi elettorali ma poi li incassa   di Paolo Bracalini – 23 aprile 2012, 08:54   Roma «Giù le mani dal sacco» dice la campagna di raccolta firme dell’Idv contro il finanziamento pubblico dei partiti, vera «emergenza nazionale». Pronti a rinunciare ai … Continua a leggere

Rivoluzione, come?

Innanzitutto è necessario fare alcune premesse per impostare un ragionamento logico che si basi sui fatti reali non sulle fantasie e sulle illusioni. La realtà politica, sociale ed economica in cui viviamo, se pure non condivisibile, se pure non immutabile, è comunque strutturata, organizzata e consolidata ed è necessario tenerne conto anche se la si vuole cambiare ed anzi soprattutto … Continua a leggere

Poste: il giorno 30 aprile chiude 48 uffici in Molise

  La CISL Poste, unitariamente UIL-Post, UGL-Com. e Confsal-com, ha richiesto un urgente incontro sulle chiusure del giorno 30 aprile c.a. di circa 50 uffici in Molise, tra mono operatori e doppi turni. Restiamo sconcertati – riferisce Antonio D’Alessandro Segretario della CISL Poste – come, solo da qualche mese, nel periodo della neve, a seguito dell’ordinanza di chiusura degli uffici … Continua a leggere

Cosa dovrebbe fare Monti

  1° Controlli ispettivi sulla congruità dei rimborsi sanitari a ospedali, cliniche convenzionate, farmacie e controllo più preciso sui prezzi dei farmaci che all’estero costano molto di meno che in Italia. 2° Tassa patrimoniale sui grandi patrimoni immobiliari 3° Condizionare gli aiuti alle imprese all’impegno di rimanere per almeno 20 anni in Italia senza de localizzare. 4° Tagliare drasticamente i … Continua a leggere

Sanità, un buco infinito…

 Dilagano a macchia d’olio gli scandali sulla gestione della sanità ed in modo particolare quelli emersi nella regione Lombardia dove “il verginello” Formigoni dichiara a destra ed a manca di non entrarci per niente e di non saperne nulla ( il che dimostra perlomeno inettitudine ). Abbiamo constatato in un passato recente, con le truffe perpetrate dalla clinica S. Rita … Continua a leggere

Fascismo fai da te

 A proposito delle polemiche sulla “vera” interpretazione del Fascismo sarà il caso di fare un po’ di chiarezza e di contestare quelle interessate che pregiudizialmente ne illuminano alcuni aspetti e, altrettanto pregiudizialmente ne adombrano e ne oscurano altri. Innanzi tutto facciamo notare che il fascismo NON è stato un continuum ideologicamente omogeneo, ma una serie di posizioni in evoluzione ( … Continua a leggere

Bossi nella palta

 Dopo le sue dimissioni da segretario della lega, tutti i commentatori giornalistici e televisivi fanno a gara per commiserare l’uomo e per evidenziare il “dramma umano” di Umberto Bossi che ha avuto “dignità, senso di responsabilità e coraggio” nell’affrontare una situazione che lo vedeva coinvolto direttamente e tramite la sua famiglia in affari sporchi di appropriazione indebita. Nessuno invece ha … Continua a leggere