Forza Nuova a bocce ferme.

forza nuova.jpgLe elezioni si sono svolte ed i risultati sono noti a tutti. Forza Nuova ha ottenuto solamente lo 0,3% dei voti e non e’ entrata in parlamento. A questo punto diventa logico fare un bilancio, non tanto per una critica fine a se stessa, ma per valutare l ’organizzazione, le capacita dirigenziali e di visione politica e strategica dei suoi dirigenti.

Se un partito ha le idee giuste per risolvere i problemi del Paese e le sue proposte sono realizzabili, ma non riesce, da molti anni, ad ottenere a l c u n c o n s e n s o significativo tra l’elettorato, risulta di tutta evidenza che qualche cosa NON FUNZIONA..!! Non si puo’ sempre imputare ad altri e comunque a fattori esterni, l’incapacita’ di fare capire e di convincere, ma si deve accettare il fatto che anche e soprattutto chi ha la direzione ed il comando ha le proprie responsabilita’ ed ha dei limiti. Evidentemente le strategie e le tattiche usate non sono state all’altezza della situazione ed il reiterare di comportamenti e metodi che per anni ed anni NON HANNO DATO RISULTATI dimostra oltre ogni ragionevole dubbio una inadeguatezza di fondo che e’ alla base di questi insuccessi! Non e’ con i comizi semideserti, i cortei striminziti, i raid che  rasentano il ridicolo e le ciance al vento che si conquista l’elettorato e lo sta a dimostrare il percorso di altre forze politiche come il movimento 5 stelle ed a suo tempo la lega che, seppure prive di mezzi e prive della grandezza e della originalita’ delle nostre idee e quindi svantaggiate da questo punto di vista, hanno saputo trovare i metodi e gli argomenti per sfondare il muro dell’indifferenza e dell’ostilita’ raggiungendo le persone nel loro privato e convincendole ad aderire a questi movimenti sia come militanza che come elettorato! Questi movimenti politici hanno saputo fare leva sullo scontento popolare che e’ un fatto concreto, certo, antico e palpabile accreditandosi come gli strumenti per tramutare lo scontento in azione politica, cosa che a Forza nuova non e’ riuscita a causa soprattutto della incapacita’ dei suoi dirigenti, mentalmente rinserrati in vecchi schemi obsoleti che l’esperienza di decenni ha dimostrato essere sterili ed inutili! Forse se ci fosse stata  meno supponenza, meno narcisismo intellettuale, meno esibizionism o  culturale , meno  autoreferenzialita’ e piu  sensopratico , piu impersonalita attiva e piu vero spirito cameratesco, le cose sarebbero andate meglio! Non ha invece pagato l ’ammiccamento alle forze  politiche resistenziali con  la negazionedi appartenenza alla radice Fascista, con il cambio della camicia da nera a bianca e con il dirsi c o n t e m p o r a n e a m e n t e eredi di quelle idee in una situazione di oggettiva ambiguita’ che non ha convinto nessuno ed ha screditato la credibilita’. Certo ci vuole fantasia,  intraprendenza, intelligenza politica e tattica, senso pratico, un poco di umilta’ ed una grande vol onta’, doti queste che sono evidentemente mancate ai dirigenti di Forza Nuova. Non  lodiciamo gratuitamente noi, ma lo affermano e lo dimostrano in modo inconfutabile i risultati delle ultime elezioni e di quelle precedenti  sempre che si voglianoconsiderare i fatti e non le chiacchiere! In Qualsiasi azienda, in tutto il mondo, dei dirigenti come questi sarebbero licenziati in tronco per inettitudiene e scarso rendimento. Se ancora un poco di pudore ci fosse negli animi di tali dirigenti, essi, nessuno escluso, prenderebbero atto dell’insuccesso catastroficoene trarrebbero le logiche conseguenze ammettendo le proprie responsabilità dirette e dimettendosi in massa per fare spazio ad altri anche in nome di quella “Impersonalita’ attiva” che dovrebbe animare ogni vero camerata. Non so se altri sarebbero megli o, ma certissimamente non potrebbero essere peggio…!!!  Premesso che la mia posizione verso Forza Nuova rimane critica soprattutto per la sua sudditanza ( dei vertici se non di tutta la militanza ) alla chiesa cattolica che gia’ una volta ha fregato il Fascismo, questo articolo NON E’, come potrebbe sembrare, contro Forza Nuova, ma anzi e’ in suo pro, per cambiare e per migliorare perche’ non sono le scuse e le bugie di comodo a fare il bene del partito, ma una sana verita’ che si basi su una onesta autocritica allo scopo ultimo di evidenziare le pecche e le tare per poterne trovare poi i rimedi.. Noi nazional popolari speriamo vivamente che nel partito si inneschi un dibattito serio e sincero, senza riserve mentali e senza meschini personalismi con l’unico scopo di cambiare e di rimediare ad una situazione di disastrosa inefficienza e non piu’ sopportabile! Sarebbe un atto dovuto soprattutto verso quei cam erati che hanno aderito in buona fede e che si sono adoperati a livello personale con dedizione e con spirito di sacrificio. Temiamo che, al solito, tutto lo sforzo sara’ diretto a cercare di trovare scuse plausibili per giustificare l’insuccesso invece di analizzarne le vere cause per trovare i rimedi. Cosi pero, non si va da nessuna parte …!!!

 Alessandro Mezzano

Forza Nuova a bocce ferme.ultima modifica: 2013-02-27T07:46:00+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo